INIZI-STORICI
ibiza4all

 

Bookmark this page

 

        

  INIZI STORICI DI IBIZA - IBIZA IN RELATIVI INIZI

- IBIZA IN RELATIVI INIZI -

INIZI STORICI DI IBIZA

-  Per mezzo di questa immagine si può evocare la sembianza originale del monte sul quale si trova la vecchia città d’Ibiza al tempo dello arrivo dei cartaginesi. Il lato roccioso del fronte è quello che configura il quartier de "La Marina". Le colline a destra è "il Monte dei mulini" nel momento iniziale da diventare la necropoli punica. Il corso Vara de Rey e la "avenida" España sorgerebbero nel futuro a partire dell’angolo. La spiaggia a destra è oggi il fronte di mare lungo "Avenida Santa Eulalia" e il quartiere del Pratet
-
José Miguel

INIZI STORICI DI IBIZA

Quando nell’anno 1977 ho cominciato a fare la guida turistica a Ibiza ho dovuto imparare la sua storia per poterla ne raccontare. La conoscenza della storia di quest’isola comprende le origini della nostra civilizzazione occidentale, sviluppata nell’area del mare Mediterraneo.
Tutto questo mi suscitò un interesse instancabile per lo studio dalla storia in generale.

Circa 2.700 anni fa i marinai fenici si sistemarono su quest’isola.

Quegli antichi fenici furono un popolo di commercianti che fondarono importanti centri mercantili lungo il mare Mediterraneo, uno dei quali, la mitica città di Cartagine diventò la capitale dei loro insediamenti occidentali.

Dunque, fenici e cartaginesi più o meno erano gli stessi, gente colta che sapevano leggere e scrivere, in fatti, uno dei loro conseguimenti più importate fu la diffusione di una scrittura di segni alfabetici, a partir dalla quale i greci svilupparono l’alfabeto che ha dato luogo a quello che abbiamo noi.

Loro apprezzavano molto Ibiza, il suo clima così mite, la fertilità della sua terra rossa, l’abbondanza di pesca nelle acque che circondano l’isola e il sale dalle saline che ancora si lavorano vicino all’aeroporto.

A fin di avere un’idea dell’alto grado di prosperità che quest’isola ha raggiunto durante quei tempi, basta considerare che verso l’anno 350 a.C., i cartaginesi d’Ibiza cominciarono a cognare monete in bronzo, rame ed argento che ancora si trovano disseminate da tutta l’isola.
Nel diritto di queste monete, la figura del dio Bes appare come rappresentante dell’isola e en nel rovescio si vede un toro o la leggenda “Ai’Bsm”, che vuole dire “Isola di Bes”.

E questo è il significato dalla parola “IBIZA” Il dio Bes era il protettore contro gli animali velenosi che in tutta l’isola non esistono, e questo fatto non sarebbe stato ignorato dai bravi fenici e cartaginesi.

Dio BES - protettore contro gli animali velenosi

Da GUIDA DI IBIZA: José Miguel Abad Indarte.

Membro del A.P.I.T.I.F


 

  menu

tutte le storie da leggere>>

GUIDE TURISTICA di IBIZA

GUIDA DI IBIZA

GUIDE TURISTICHE d´IBIZA

Today: 1
total: 13151
Views : 1
Views total: 16817

Started: 02-04-2009
Changed: 10-05-2009

loadtime: .